grazie a SOGNI SU CARTA per l'immagine
Il blog è aperto a tutti, scrivete anche voi la vostra storia!!!

basta inviare una mail a [email protected]
oppure compilare il modulo di contatto per poter diventare autori

gruppo FB!!!!!!!!!!

a disposizione il gruppo FACEBOOK per consigli sui temi da trattare nelle rubriche e per condividere esperienze chiedete di essere aggiunte!!!! https://www.facebook.com/groups/783651041653544/

mercoledì 11 marzo 2015

Perle di Giovanni

Ho portato Giovanni a togliere una verruca!!!!
Sono una mamma pappamolla vero? Ci siamo preparati, gli ho spiegato cosa sarebbe successo… gli ho messo la cremina “anestetizzante”… credevo di avere fatto tutto per farci trovare pronti.
Invece no!!!!
Bruciare una verruca fa male (o almeno ha fatto male a lui, io non ne ho mai avute).
Ci presentiamo dal dermatologo e lui… inizia a sudare (IL DERMATOLOGO!!!! Giovanni non sapeva ancora a cosa andava incontro). Gli spruzza l’azoto liquido e il dermatologo è più spaventato di me… Fin qua tutto bene. (secondo me il doc era spaventato perché aveva paura che, se la prima seduta non avesse funzionato, saremo dovuti tornare!!!!)
Pago, usciamo dallo studio, arrivo in macchina (massimo 10 minuti “dall’intervento”) e Giovanni inizia ad urlare come un matto.
Mamma brucia, mamma fa male. PANICO… cosa si fa in queste situazioni?
1) Mamma soffia amore così ti passa (un corno, quella è un’ustione vera e propria)
2) Mamma ti dà i bacini così senti meno male (hahahhaha magari funzionasse)
3) Mamma ti abbraccia forte amore (questo serviva a me per tranquillizzarmi)
Insomma una mezza tragedia…
Da allora Giovanni ha imparato una bella lezione.

Si asciuga sempre molto bene i piedi, appena ha sudato un pochino vuole lavarseli, quando prende freddo si lava… insomma la cura dei piedi è diventato il suo obiettivo primario… e come dargli torto… guardate che piedini splendidi ha!!!!



verruche plantari

mercoledì 1 ottobre 2014

Come un soffio che vola via...

Perdere un genitore è un'esperienza tragica e assurda. 
Credo che lo sia ancora di più per una donna che perde la sua mamma, perché la mamma è la Mamma. Punto. 
Specialmente quanto questo accade per una malattia brutta, che si fa fatica a capire ed accettare, e che vorresti non esistesse a questo mondo.
Non passa un solo giorno senza che io mi ritrovi a fare i conti con l'assenza di mio papà, e con tutti i contraccolpi che la sua morte ha avuto su mia mamma e su di me, e su chi gli voleva bene.
E ogni giorno mi dico che "nulla è più come prima". Perché è così.
Poi succede che dopo tanto dolore, dopo tanto silenzio, dopo tanta voglia di vedere il buio attorno a te, ti guardi dentro, e cerchi di convincerti che, sì, la VITA deve continuare.
Si supera la fase dell'accettazione (se ci si riesce) e arriva il momento di ricostruire.

E pensi a come Lui avrebbe voluto vederti a questo mondo.
E ti fai forza pensando che se tu cerchi di vivere una vita dignitosa, anche Lui può viverla con te, attraverso i tuoi occhi.
E che se fai delle cose belle, Lui possa esserne orgoglioso, ancora, come quando eri una ragazzina e correvi veloce su quella pista.

Ho tanti bei ricordi del mio papà. Ricordi, ahimé. Il tempo passa e ho paura che pian piano questi ricordi svaniscano con il passare degli anni, e con la memoria che inizia a vacillare.
Dovrei sapere e trovare le parole giuste da rivolgere alla mia Amica, che oggi ha subito il dolore più grande e sconvolgente che ci possa essere.
E invece, non le trovo. Perché quando una cosa ci tocca così da vicino, si resta spiazzati, inermi, vuoti, e ancora una volta ti ritrovi a dire che questa vita è "come un soffio che vola via"...

Non ci sono parole per raccontare il dolore che un figlio prova quando resta orfano.
Posso però dirti, Amica mia, che ci vuole tempo. Devi darti tempo.
E poi piano piano, imparerai ad accettare.

Accetterai che questo dolore potrà ricomparire ogni tanto, magari in momenti particolari della tua vita, in cui sentirai la sua mancanza.
Accetterai che potrai rivederLa nelle espressioni o nei modi di dire dei tuoi figli, o in un racconto di tuo fratello, o negli occhi di tuo Papà.
Accetterai di non essere più arrabbiata con quel Dio, che fra tanti, ha scelto proprio Lei, per averla accanto a sé.
Accetterai di non sentirti più in colpa perché avresti potuto o dovuto fare di più per Lei, perché sei umana e quello che hai fatto è il massimo che potevi fare per Lei.
Accetterai che quello che ti resta di Lei, sei proprio TU.

Sii forte Amica mia,
la notte che sta per giungere sarà lunga e buia.
Ma sappi che c'è sempre il sole ad aspettarti e a scaldarti il cuore.
E qui ci sono le tue Amiche, che aspettano un tuo cenno per poterti abbracciare.

Ramo

martedì 9 settembre 2014

Arriva l'autunno





L’autunno e' alle porte  e anche se le temperature ci portano ancora sulle spiagge, prepariamoci ad affrontare i primi freddi senza tralasciare classe e originalità.

Salutare l’estate e i suoi colori è sempre difficile, i colori vivaci i tessuti leggeri e morbidi ma chi lo dice che anche la nuova stagione non possa portare a indossare capi super trendy?

Ed ecco che per un look elegante e di  tendenza compaiono nelle vetrine dei negozi le eco pellicce, gilet cappottini e giacche. Cosa dite??? Che non riuscireste mai a indossarle!!! Che non e' un capo versatile!!! Con cosa lo metto? Gia' mi sembra di sentirvi…



 
Ma la pelliccia, naturalmente eco, può essere anche sportiva, per un look casual chic che sbalordirà tutti, dal mattino a scuola, all’università o al lavoro, o per un aperitivo serale.
Adatto a tutte le età, il giubbino in finta pelliccia con cappuccio e maniche in maglia, sarà un prezioso alleato contro il freddo, senza infagottarci, ma esaltando la siluette femminile.

E soprattutto abbordabile per tutte le tasche perche' i prezzi sono veramente mini se si scelgono le linee delle catene come Hm e Zara, insomma quel qualcosa di diverso che dara' un tono strong al vs. guardaroba.

http://lp2.hm.com/hmprod?set=source[/environment/2014/3MB_0024_007R.jpg],width[4306],height[5034],x[575],y[158],type[FASHION_FRONT]&hmver=0&call=url[file:/product/main]


http://static.zara.net/photos//2014/I/0/1/p/0367/804/802/2/w/1920/0367804802_6_1_1.jpg?timestamp=1407930864630

venerdì 8 agosto 2014

COME LE VIP






OK E' VENERDI' E VOGLIO CONDIVIDERE CON VOI LA MIA NUOVA "OSSESSIONE"
LO SHOPPING TRAMITE INSTAGRAM…

EBBENE CHE SUCCEDE NEL MONDO DELLO SHOPPING ONLINE..SUCCEDE CHE ALCUNI BRAND MA ANCHE ALCUNI IMPREDITORI SCALTRI CON NEGOZI PERLOPIU' SCONOSCIUTI DECIDANO DI APRIRE UNA PAGINa INSTAGRAM E MAGARI DI SPEDIRE GRATUITAMENTE A DIVE O STARLETTE DE "NOJ ARTRI" ABITI SCARPE E BORSE DI LORO VENDITA…E COSI' ECCO CHE MELISSA SATTA POSTA LA SUA BELLA FOTO CON LA CANOTTA gaellebonheur E NELL'HASHTAG QUESTA NOMINI IL NEGOZIO O IL MARCHIO…E COSI' VOILA' FATTA LA PUBBLICITA' E CHI SEGUE IL TALE VIP PUO' SUBITO CLICCANDO SOPRA SCOPRIRE IL NEGOZIO E MAGARI COMPRARSI LA STESSA CANOTTA DI MELISSA MADDALENA CORVAGLIA ELENA SANTARELLI E TANTE ALTRE …

IO PENSO CHE A LIVELLO DI MARKETING SIA UNA GENIALATA… SI ABBATTONO I COSTI DI PUBBLICITA' RIDUCENDOLI A ZERO SE NON I "REGALINI" AI VIP IN QUESTIONE…E IL RITORNO CREDO SIA ENORME.

E COSI' IN QUESTA MANIERA HO SCOPERTO DEI NEGOZI FICHISSIMI ECCONE QUA ALCUNI:

http://shikionline.it/index.asp

https://scontent-a-mad.xx.fbcdn.net/hphotos-xpa1/v/t1.0-9/10374878_513575795415020_7950935162592772336_n.jpg?oh=902bf8d01bed67a3f9b4e5578951b904&oe=546AE837

http://gaellebonheur.bigcartel.com/
http://d2f90oc4xtkvc6.cloudfront.net/wp-content/uploads/2014/05/136.jpg 


http://www.glamourshopalessia.it/

http://follow-us.it/

http://follow-us.it/image/cache/data/follow%20us%20fashion%20abbigliamento%20copertina%20facebook29-300x300w.jpg 


http://www.befreeabbigliamento.it/

www.missemme.it

http://www.missemme.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/04/050-523x523.jpg 


Liadiva_calzature  pagina facebook

ECCO SPIEGATA LA MIA NUOVA DROGA..DIFFICILE PER LE MALATE COME ME NON TROVARE QUALCOSA DI CARINO E A PROVA DEL PROPRIO PORTAFOGLIO!!!!

lunedì 28 luglio 2014

domanda / sondaggio

oggi vorrei il vostro parere
vorrei cercare di chiarire un mio personalissimo dilemma

per voi, chi fa parte della FAMIGLIA


mi spiego meglio: quando dite "Famiglia" chi intendete?
- solo marito/figli
- marito/figli + genitori/fratelli (e cognati?)
- marito/figli + genitori/fratelli + suoceri/cognati (e consorti?)


fino a dove si estende la vostra personalissima idea di famiglia?

venerdì 25 luglio 2014

un po' di splendore...








Ragazze nonostante la pausa estiva volevo condividere con voi il mio ultimo acquisto un bijoux davvero speciale..me l'hanno regalato per i miei 35 anni e ogni volta che lo guardo penso che sia stato un acquisto veramente figo!!!
Sto parlando di un anello della linea "Le Corone" marchio nato nel 2011 su
iniziativa di Lorenza Barboni e Giorgio Raffaeli, imprenditori italiani compagni anche nella vita che da oltre venti anni lavorano nel settore gioielleria.
La particolarità delle loro creazioni e' che propongono l'utilizzo del silicone con  l’incastonatura delle pietre in una struttura che ricorda proprio una corona, il tutto completato da delle meravigliose pietre Quarzi idrotermali e cubic zirconia.
Tutto cio' permette di avere questo bellissimo prodotto al giusto prezzo.

http://www.oromoda.net/media/wysiwyg/Le-corone-980.jpg



http://www.stiledi.it/moda/wp-content/uploads/sites/2/2013/08/Immagine6-600x452.jpg


Oltre agli anelli e' possibile avere nelle loro innumerevoli collezioni anche bracciali collane e orecchini.
https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTgJCCR5aEIHKnZ4hO7tPDsFiYZ73gwbbFNuV0DitO09hDfdLYV


Un gioiello che vi fara' risplendere e che potrebbe diventare un regalo particolare e diverso per voi, per un amica o per qualche ricorrenza particolare.
Post più vecchi Home page

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...